Ottobre: previeni il tumore al seno

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno, periodo assolutamente simbolico per ricordare a tutte le donne l’importanza di informarsi sui temi di salute che più le riguardano (ovviamente ogni periodo è ottimo per farlo!).Prevenzione tumore al seno

Se provassimo a parlare attraverso i numeri, ci renderemo subito conto di quanto il tumore al seno possa essere il peggior nemico delle donne: a livello mondiale rimane la principale causa di morte. Si pensi che nel mondo ogni 74 secondi una donna muore proprio di questo tumore. In Italia ogni 15 minuti viene registrata una nuova diagnosi e una donna su nove scopre di avere un tumore al seno nel corso della propria vita. Prevenzione tumore

Ad oggi se scoperto in fase iniziale vi è il 97% di possibilità di guarigione, purtroppo però si registrano ancora 450.000 donne al mondo che muoiono di questo male.

Secondo uno studio di AIOM e AIRTUM dal titolo “I numeri del cancro in Italia 2016” ogni anno il numero delle nuove diagnosi di tumore al seno si aggira intorno a 50mila. Negli ultimi anni grazie alla diagnosi precoce è stata fatta molta strada per aumentare la percentuale di sopravvivenza a questo male.

Prevenzione tumore al seno

Molte organizzazioni sono scese in campo per sensibilizzare un numero sempre maggiore di persone sull’importanza vitale della prevenzione: tenere uno stile di vita sano e fare controlli diagnostici periodici diventa fondamentale.

L’associazione Susan G. Komen anche quest’anno ha attivato un servizio basato su tre Unità Mobili per portare la prevenzione a domicilio in particolar modo nelle zone economicamente e socialmente più svantaggiate, portando aiuto  alle donne ospitate in centri di accoglienza, CARITAS, centri di ospitalità mamma-bambino, centri antiviolenza, etc., in maniera del tutto gratuita. 

La buona notizia è che negli ultimi 25 anni la percentuale di mortalità è diminuita grazie soprattutto al grande lavoro di prevenzione e di diagnosi precoce.

Attraverso idobu.org potrai donare il compleanno proprio a sostegno della prevenzione del tumore al seno, molti lo hanno già fatto ma c’è ancora tanto da fare per combattere questa battaglia, non aspettare ulteriore tempo!

Related Posts